Carlevé ed Turin: 2/02 - 10/03

Piazza Castello, 1, 10124 Torino TO, Italia

Dal 2 marzo 2019 Al 1 marzo 2019


Tutto è pronto a Torino per il Carnevale. Dal 2 febbraio al 10 marzo torna il Carlevé ed Turin, uno degli appuntamenti più amati dai bambini ma apprezzato anche dagli adulti. Maschere, giostre e carri daranno il benvenuto al grande pubblico come come ogni anno non rinuncia a qualche ora di svago, all'insegna dell'allegria. La location resta il parco della Pellerina dove, come vuole la tradizione, non mancheranno il luna park più grande d'Italia - 120 attrazioni - e la Fiera dei Vini, un angolo dedicato al buon cibo e alla musica. "Il Carnevale a Torino - spiega Massimo Piccaluga, presidente dell'Associazione Nazionale Spettacoli Viaggianti - è nato nel dopoguerra e da allora coinvolge esercenti che arrivano da lontano.L'importanza della centralitàPiccaluga ricorda con nostalgia quando il Carnevale si svolgeva nel cuore della città:"Quando la manifestazione era in piazza Vittorio, erano tempi d'oro - commenta, sottolineando l'importanza della centralità delle kermesse -: la Pellerina è un luogo sicuro ma un po' periferico e certo la cosa non giova ai commercianti. Tornare in piazza Vittorio sarebbe un sogno ma è chiaro che con le recenti disposizioni in merito alla sicurezza (circolare Gabrielli, ndr) questo non sarà più possibile".In ogni caso l'Anesv, durante il Carnevale, si impegna a mantenere con il centro città un legame forte proprio affinchè la cittadinanza venga coinvolta. "Innanzitutto con la sfilata inaugurale - spiega Piccaluga - con bande musicali, majorettes e figuranti che partirà da piazza Castello percorrendo via Garibaldi, piazza Statuto, via San Donato e corso Appio Claudio fino alla Pellerina".La sicurezzaIl Carnevale torinese attira ogni anno migliaia di persone: si stima che alla sfilata principale arrivino in media 130mila persone mentre tutti gli altri eventi, complessivamente, ne contino fino a 500mila. E a proposito di sicurezza, com'è cambiata la pianificazione del Carnevale negli anni? A spiegarlo Italo Iuorio, presidente della Pro Loco di Torino che ha il compito, insieme ad altre realtà cittadine, di organizzare la manifestazione: "La Pro Loco torinese è la più grande d'Italia ed è nata in un periodo cruciale: prima delle Olimpiadi del 2006, quindi l'argomento 'sicurezza' è sempre stato centrale, per il coordinamento di ogni evento. Tuttavia - aggiunge - con la circolare Gabrielli tutto è diventato più tassativo e più rigido".A proposito di location per esempio, già da molti anni, i carri sfilano nei controviali attorno alla Pellerina, una zona ampia con tante vie di fuga e lontano dalle abitazioni ma le nuove disposizioni sono diventate più rigorose anche per quello che riguarda la costruzione dei carri. Questi devono essere creati con determinati dispositivi meccanici o elettrici e sempre più spesso, soprattutto alla luce degli incidenti che si sono verificati negli anni passati, i vari gruppi che vengono da lontano, rinunciano - per evitare problemi - alla loro realizzazione. Il programmaSe la sfilata inaugurale con figuranti, bande e majorettes sarà domenica 3 febbraio, per quella dei carri bisognerà invece attendere domenica 10 febbraio quando, alle 14.30, partirà dal controviale di corso Regina Margherita lato Pellerina, snodandosi lungo quello di corso Lecce, corso Appio Claudio e tornando all'angolo con corso Telesio. Domenica 17 poi sarà la volta della 14ma Bike Carnival, passeggiata cicloturistica in maschera con iscrizione gratuita ma obbligatoria, aperta a tutti, in particolare ai ragazzi. Il ritrovo sarà alle 14 in piazza Castello con partenza alle 15 lungo via Garibaldi, piazza Statuto, via San Donato e corso Appio Claudio fino alla Pellerina. La Carnival Street Parade invece si svolgerà domenica 24 febbraio con sfilata di bande e personaggi in maschera, alla quale potranno partecipare anche le famiglie, sempre dal centro, verso il parco. Potrebbe interessarti: http://www.torinotoday.it/eventi/carnevale-torino-2-febbraio-10-marzo.htmlSeguici su Facebook: http://www.facebook.com/TorinoToday

indietro